Non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che.. corre!

https://www.olibanumoverrunners.it/immagini_news/29-05-2019/1559121604-231-.JPG

Avverso a qualsiasi forma di retorica, non starò qui a tessere le lodi della corsa celebrandola, con sussiego, come lo sport più bello che esista.

Primo perché non lo penso affatto. Secondo perché il panorama sportivo è talmente ricco di discipline che, anche laddove fosse possibile, stilare una classifica sarebbe un atto fazioso e mistificatore.

Tutti gli sport sono affascinanti e coinvolgenti a loro modo e ogni individuo avrebbe il dovere, prima ancora che il diritto, di praticarne uno. A garanzia di un benessere fisico e mentale altrimenti difficilmente raggiungibile. 

Tralasciando l’ambito prettamente terapeutico, che avrebbe bisogno di ulteriori approfondimenti e di pareri medico-scientifici che non sono in grado di fornire, voglio incentrare la mia analisi sull’aspetto sociologico della corsa.

Ribadisco: non lo reputo lo sport più bello. E neanche il più divertente. Ma sicuramente il più naturale, democratico e libero.

NATURALE: perché tutti sono in grado di farlo senza bisogno di apprenderne regole e modalità. Nella vita tutto si impara, sport compresi. Così si impara ad andare in bici o sugli sci; a giocare a calcio, basket o pallavolo; a danzare, pattinare, cavalcare e persino a camminare… Ma non a correre! La corsa è innata. È puro istinto che si sprigiona non appena le gambe sono in grado di sorreggere il corpo. È al contempo fuga e inseguimento. Tanto nel gioco ingenuo dei bambini quanto nell’attività sportiva degli adulti.

DEMOCRATICO: perché è l’unico sport dove uomini e donne, giovani e anziani, professionisti e amatori possono allenarsi, e soprattutto gareggiare, insieme… almeno fino alla linea di partenza! Un’attività aggregante capace di nutrire la passione di un numero sempre crescente di individui, uniti nella condivisione di esperienze non soltanto sportive.

LIBERO: perché si può praticare ovunque, senza limiti spazio-temporali. Non serve un impianto sportivo, una palestra, un campo da gioco. Basta una strada (e a volte neanche quella)! Non ci sono orari da rispettare né appuntamenti da onorare. Non ci sono fattori climatici ad interferire né equipaggiamenti ad intralciare. Basta un buon paio di scarpe e tanta fantasia! Ogni runner è semplicemente padrone di se stesso. Decide quando, dove e come correre, senza dipendere da alcunché e senza dover rendere conto a nessuno.

Confermo: la corsa non è lo sport più bello che c’è, ma rende più bello chi lo pratica!

 

Flavio Mastropietro
 


NEWS

Gare Virtuali: No grazie

Come prevedibile, ci siamo caduti. Anche stavolta. E, è proprio il...

Sceriffi e Sciacalli

Niente di nuovo lungo lo Stivale. Questa pandemia sta mettendo in luce i...

Da Napoli a Roma: Overrunners in corsa contro la psicosi

NAPOLI – In questo primo weekend di emergenza Coronavirus, che ha...

Magrini quarta alla 3 Comuni

NEPI – Con la Maratonina dei 3 Comuni si è chiusa la campagna...

CALENDARIO GARE

GENUS SOLIS INVICTI

Data gara: 13/12/2020
TRAIL DELL'AMIATA

Data gara: 23/08/2020
X MILIA

Data gara: 23/02/2020
NAPOLI CITY HALF MARATHON

Data gara: 23/02/2020
CORRIFREGENE

Data gara: 02/02/2020
MARATONINA DEI 3 COMUNI

Data gara: 26/01/2020
LA CORSA DI MIGUEL

Data gara: 19/01/2020
CORRI PER LA BEFANA

Data gara: 06/01/2020
WE RUN ROME

Data gara: 31/12/2019
MARATONA DI LATINA

Data gara: 01/12/2019

Main Sponsor